Si prega di abilitare JS

Pavimento pelvico, i trattamenti con tecarterapia

18 Nov 2021/Blog, Tecar

La salute pelvica

Il compito del pavimento pelvico consiste nel conservare gli organi pelvici (uretra, utero, vescica, vagina e retto) nella esatta posizione, e da esso dipende il funzionamento di questi organi.

L’indebolimento di questi muscoli può avere conseguenze sul benessere fisico ma anche psicologico.

Il pavimento pelvico, una zona del corpo piccola ma che ricopre ruoli molto importanti.

Il pavimento pelvico è una una sorta di ponte che collega l’osso sacro e il pube. E’ formato da muscoli ed è sorretto da tessuto connettivo e legamenti. Nel momento in cui questi sostegni si indeboliscono, possono esserci conseguenze rispetto agli organi pelvici sospesi sul “ponte” quali: incontinenza urinaria, prolassi, disfunzioni sessuali o dolore lombare.

pavimento pelvico donna

Cosa fa bene al pavimento pelvico?

E’ fondamentale adoperarsi per mantenere in salute il proprio pavimento pelvico. A tal fine, sarebbe consigliato educare i bambini, già in età scolastica, alla sua cura. È essenziale impegnarsi per una solida e accurata prevenzione di eventuali patologie o disturbi legati al suo mal funzionamento.

Ci sono dei semplici accorgimenti da adottare durante la nostra quotidianità, che ci permettono di mantenere in salute il pavimento pelvico quali:

  • IDRATARSI
    Bere la giusta quantità di acqua è molto importante. L’assunzione di acqua stimola la minzione e di conseguenza urinare spesso aiuta a ripulire le vie urinarie da eventuali agenti patogeni.
  • FARE ATTENZIONE ALL’ ATTIVITÁ FISICA INTENSA
    Una regolare attività fisica apporta molti benefici alla nostra salute, se però si eccede o viene praticata intensamente e senza la giusta cautela, si può correre il rischio di sviluppare alterazioni a carico del pavimento pelvico.
  • FARE ATTENZIONE ALL’ ALIMENTAZIONE
    Una sana alimentazione è una prerogativa importante anche per mantenere sano il proprio pavimento pelvico. Il sovrappeso infatti, determina uno schiacciamento all’interno dell’addome, costringendo il pavimento pelvico ad un continuo sforzo per mantenere gli organi pelvici nella giusta posizione.
    L’eccesiva magrezza e gli stati di denutrizione invece possono provocare molto frequentemente episodi di stipsi.
  • UNA CORRETTA POSTURA
    Anche la postura del nostro corpo influisce sul funzionamento del pavimento pelvico, in particolar modo l’atteggiamento che assumiamo da seduti. Una posizione seduta più rilassata rende più difficile il reclutamento dei muscoli del pavimento pelvico rispetto ad una posizione seduta più eretta. Questo può predisporre maggiormente al rischio di incontinenza.

Cosa indebolisce il pavimento pelvico?

Il pavimento pelvico può essere facilmente colpito da diversi disturbi, semplici azioni del quotidiano possono comprometterne il benessere; ad esempio il continuo sollevamento di oggetti troppo pesanti, una vita troppo sedentaria, la presenza di infezioni urinarie ricorrenti, e le alterazioni ormonali.

Pavimento pelvico: terapie e riabilitazione

In passato il pavimento pelvico non riceveva la giusta attenzione da parte della medicina, gli unici rimedi miravano unicamente alla risoluzione del sintomo. Attualmente invece, terapie, prevenzioni e trattamenti riabilitativi riescono ad evitare approcci drastici e invasivi. Alcuni metodi di riabilitazione di cui si dispone oggi sono: l’elettrostimolazione, la chinesiterapia, il biofeedback e la tecarterapia.

Riabilitazione del pavimento pelvico con radiofrequenza: la Tecarterapia

La Tecarterapia viene applicata, attraverso l’utilizzo di un manipolo, per via anale o vaginale. Nei nuovi dispositivi si può trovare anche la funzione con doppia piastra, questa modalità può risultare molto utile in tutti quei casi dove è presente dolore pelvico e/o ipertono ovvero vulvodinia, neuropatia del pudendo, dolore pelvico cronico.
Nel trattamento Tecar si utilizzano onde radio, quindi onde elettromagnetiche in grado di generare un effetto “diatermico”, ovvero la conversione della corrente ad alte frequenze in calore.

Il calore così generato viene poi irradiato ai tessuti con un effetto induttivo e non conduttivo.

I benefici dell’effetto induttivo per il pavimento pelvico sono:

  • Stimolazione del microcircolo
  • Stimolazione metabolica
  • Migliore ossigenazione e incremento di apporto nutritivo ai tessuti
  • Aumento di idratazione e lubrificazione tissutale
  • Riduzione di eventuali contratture riflesse dei muscoli del pavimento pelvico e una disattivazione dei punti dolorosi riflessi e a grilletto, i cosiddetti trigger point.

Le patologie indicate per questo tipo di trattamento possono riguardare sia donne che uomini:
dolore pelvico cronico, neuropatia del pudendo, disfunzione erettile di origine vascolare, ipertrofia prostatica benigna, coccigodinia, vulvodinia, endometriosi e vaginismo.

La percentuale di miglioramento varia dal 50 al 70% ed in alcuni casi addirittura del 100%.

Tecnologia Indiba Activ per il pavimento pelvico

Indiba Activ è una tecnologia di ultima generazione indicata per il trattamento di moltissime problematiche del pavimento pelvico. Grazie alla sua particolare frequenza a 448 kHz, quest’ apparecchiatura riesce a favorire lo scambio ionico intra ed extracellulare. In questo modo avviene il ripristino dell’attività elettrica cellulare fisiologica, che consente la giusta funzionalità delle cellule.

Riabilitazione pelviperineale maschile

pavimento pelvico uomo

Il pavimento pelvico maschile, sorregge la vescica, la prostata e l’ intestino ed è attraversato da uretra e retto. I muscoli perineali nell’uomo rivestono una funzione fondamentale nel controllo della vescica, dello sfintere uretrale esterno, dell’intestino e dello sfintere anale e dalla sua condizione dipendono le funzioni sessuali.

L’indebolimento del pavimento pelvico nell’ uomo può causare per esempio incontinenza urinaria, infatti le perdite involontarie di urina, anche se minime, provocano problemi igienici, disagio fisico e psicologico, oltre che senso di forte imbarazzo e frustrazione nelle attività della vita quotidiana.

Per risolvere questo fastidio il trattamento riabilitativo è fondamentale.

La riabilitazione pelviperineale maschile

La riabilitazione pelviperineale maschile consiste in esercizi di rieducazione muscolari, capaci di ridurre o eliminare questo disturbo.

Gli obiettivi essenziali di questo trattamento sono due: aumentare e rafforzare il tono muscolare del pavimento pelvico che si è indebolito e stimolare la capacità di contrazione dei muscoli pelvici per esercitare una efficace “chiusura” sfinterica a livello uretrale senza attivare impropriamente muscoli agonisti (glutei e adduttori) e antagonisti (addominali e diaframma).

Riabilitazione pelviperineale femminile

La Riabilitazione perineale femminile, pre e post parto e menopausa

Oggi, la riabilitazione perineale è insegnata nei corsi pre-parto per facilitare il travaglio del parto e nel post-parto per una ripresa migliore, ma anche durante la menopausa per affrontare meglio questa delicata fase di passaggio e di trasformazione della vita della donna, soprattutto quando è presente un generale indebolimento dei tessuti vaginali, anche legato all’età che avanza. La riabilitazione perineale si avvale di una serie di tecniche finalizzate a migliorare la contrattilità (forza) e la tonicità (resistenza) della muscolatura del pavimento pelvico.

Le funzioni perineali

L’obiettivo è il miglioramento delle funzioni perineali, così da consentire al pavimento pelvico di espletare correttamente le sue funzioni di sfintere e di sostegno.

In condizioni di normalità, l’attivazione di questa muscolatura è deputata a:

– garantire una continenza urinaria e fecale adeguata;

– mantenere una qualità di vita sessuale soddisfacente, in termini di sensibilità vaginale e sensazione orgasmica;

– prevenire un prolasso genitale.

I corsi per fisioterapisti dedicati all’utilizzo della Tecar Indiba per il trattamento del pavimento pelvico, gratuiti in Campania

La Meditek Academy, ha in programma per il 2022 corsi di formazione dedicati al pavimento pelvico, in partnership con INDIBA per apprendere dal lato pratico i benefici della tecarterapia.

meditek academy

I corsi in programma sono gratuiti e per iscriversi basta cliccare al link https://landacamed.gr8.com/

oppure compilare il form sottostante per ricevere tutte le notizie.




    Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.*